Il World Wide Web compie 30 anni: scopriamo insieme il suo significato, la sua storia ed il legame tra World Wide Web ed internet.
Infatti, Web è un mezzo di comunicazione globale utilizzato dagli utenti per leggere e scrivere attraverso un computer connesso a Internet. Dunque, il World Wide Web non è Internet ma opera attraverso Internet.

World Wide Web: significato del termine

Il significato di World Wide Web, secondo la traduzione letterale, è quello di una rete di grandezza mondiale ed è uno dei principali servizi di Internet.
Chiamato molto più semplicemente Web, questo permette di navigare in rete e di avere accesso ad una vastissima serie di contenuti sia multimediali che non. Oltre a questo, attraverso il World Wide Web è possibile anche accedere ad altri servizi, alcuni dei quali disponibili solo per una parte degli utenti di Internet.
In poche parole, il Web è il mezzo attraverso cui l’accesso alla rete è più facile, ma non è l’unico: oltre che dai protocolli di rete, l’accesso a internet è reso possibile anche dall’esistenza, dalla diffusione e dalla facilità di accesso a sistemi come i motori di ricerca e i web browser. Tutto ciò crea un modello di architettura della rete che si definisce client-server.

La storia del World Wide Web

La storia del Word Wide Web è molto più breve di quella di Internet stesso. Tutto ha inizio il 12 marzo del 1989, esattamente 30 anni fa, con una proposta di Tim Berners-Lee presso il CERN ai propri superiori. L’idea era quella di dare vita ad un “ampio database intertestuale con link”. Il documento Information Management: a Proposal, fu inizialmente valutato come vago ma interessante ed una copia è ancora esposta al CERN di Ginevra.
Partendo da questa ricerca è stata poi sviluppata una rete globale di documenti connessi tra di loro già negli anni Novanta; nel nuovo millennio il Web diventa Web 2.0 e, ad oggi, siamo proiettati verso quello che viene chiamato Web semantico o Web 3.0 grazie ancora al volere e all’iniziativa di Berners-Lee.

L’idea che sta alla base della proposta di Berners-Lee è nata osservando come alcuni colleghi erano soliti trasmettere le informazioni attraverso linea telefonica da un piano all’altro dell’istituto. L’intento della ricerca era quello di riuscire a capire come gestire una serie di sistemi di informazione che, interconnessi tra loro, sarebbero diventati la rete che conosciamo oggi. Proprio al CERN di Ginevra, in seguito alla presentazione della ricerca ai superiori di Berners-Lee, egli lavora per creare il primo server nella storia su un computer dello European Organization For Nuclear Research.

Negli ultimi tempo la nuova tecnologia è andata diffondendosi in maniera ampia e sempre più veloce. Ad oggi tutti possono accedere e creare delle pagine web in maniera semplice e comprensibile. Tra il 2000 e il 2010 si parla dell’era del Web, ovvero il periodo di massima crescita e diffusione di Internet.
Possiamo sicuramente dire che, dopo trent’anni dalla sia nascita, il World Wide Web ha preso pieghe e si è evoluto in una maniera tale che nessuno poteva immaginarlo quando fu inventato.