Sorteggio ottavi Champions League, tutto ciò che c’è da sapere

29

Il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League 2021-22 passerà alla storia per l’incredibile pasticcio della UEFA, costretta ad annullare la prima estrazione e a ripetere tutta la procedura qualche ora dopo. Tutto ciò ha generato, ovviamente, del malcontento ma è già tempo di proiettarsi a febbraio quando la massima competizione continentale entrerà nel vivo e gli appassionati potranno tornare a puntare sui migliori siti poker e scommesse online.

Prima di analizzare le sfide tra le magnifiche 16, alcune segnalazioni: le partite di andata degli ottavi si disputeranno tra il 15, 16, 22 e 23 febbraio mentre le gare di ritorno sono programmate a marzo (8, 9, 15 e 16). Non solo: da quest’anno scompare la regola dei gol in trasferta che valgono doppio.

Le sfide delle italiane

Il clamoroso errore nel sorteggio ha penalizzato, ad esempio, l’Inter: i campioni d’Italia erano inseriti in seconda fascia ma avevano pescato l’Ajax, un accoppiamento che tutto sommato poteva andar bene. Il secondo sorteggio ha invece riservato una delle favorite della competizione: il Liverpool di Klopp sembra essere tornato ai livelli di due anni fa e oggi è davvero complicato pensare di battere i “reds” nel doppio confronto. L’Inter ci proverà ma i precedenti non sono favorevoli: quattro precedenti in Europa, nelle ultime tre occasioni (compresi gli ottavi di Champions nel 2008) l’hanno spuntata gli inglesi che, peraltro, tornano a San Siro dove la scorsa settimana hanno battuto (ed eliminato) il Milan.

La Juventus, invece, sapeva di avere molte più probabilità di un sorteggio “morbido” e così è stato: certo, il Villarreal di Emery ha eliminato l’Atalanta nella fase a gironi, ma il “sottomarino giallo” non è un “top team” e il passaggio ai quarti è ampiamente alla portata. La Juve avrà peraltro la possibilità di far pendere la bilancia a proprio favore nel computo delle sfide con club spagnoli: attualmente il bottino è di 25 vittorie, 16 pareggi e 25 sconfitte.

Le altre sfide “top”

Quasi superfluo sottolineare che il piatto forte degli ottavi di finale sarà PSG-Real Madrid. L’accoppiamento coi francesi ha generato parecchie polemiche tra gli spagnoli (che nel primo sorteggio avevano pescato il Benfica) ma di certo lo spettacolo in campo sarà di altissimo livello. Da segnalare il ritorno di Sergio Ramos al Bernabeu, così come la prima volta di Messi da rivale del Real senza vestire la maglia del Barcellona. Anche Ancelotti è nella lista dei grandi ex visto il suo passato da allenatore all’ombra della Torre Eiffel.

Occhio anche ad Atletico Madrid-Manchester United: i “colchoneros” sono una delle “vittime” preferite di Cristiano Ronaldo, decisivo per il primo posto degli inglesi nel girone. Nessuna delle due squadre sta attraversando un gran momento di forma ma a febbraio sarà interessante capire se all’Old Trafford potranno cominciare a godersi i primi frutti dell’operato di Rangnick, il nuovo allenatore tedesco subentrato pochi giorni fa a Solskjaer.

Tre favorite d’obbligo

Curioso il caso del Chelsea: i campioni d’Europa hanno pescato in entrambe le occasioni il Lille. Contro i francesi sarà probabilmente una sfida a senso unico, così come i pronostici pendono nettamente a favore del Bayern Monaco nel confronto con gli austriaci del Salisburgo. Anche il Manchester City non avrà particolari problemi nello sbarazzarsi dello Sporting Lisbona (che nel primo sorteggio era stato designato come avversario della Juventus.

Molto interessante Benfica-Ajax: i portoghesi hanno una rosa di prim’ordine e possono essere una mina vagante in questa competizione ma l’Ajax è stata la squadra che ha espresso il miglior gioco nella fase a gironi: tre anni fa i lancieri si spinsero fino ad un passo dalla finale, l’impressione è che siano in grado di ripetere il miracolo.