I multiutensili o attrezzi multiuso sono dei particolari elettroutensili in grado di svolgere molteplici funzioni. Si tratta, dunque, di attrezzi molto semplici ma che possono essere utilizzati per innumerevoli applicazioni ad esempio:

  • segare: tubi, sia che questi siano in plastica o in metalli vari, purché non ferrosi;
  • tagliare: piastrelle e relative giunzioni, legno in affondamento o a filo (stipiti e telai porte o serramenti), gesso e cartongesso;
  • levigare: a secco, materiali di vario genere;
  • ma anche raschiare superfici, rimuovere adesivi e malte per piastrelle, asportare moquette e linoleum e può essere impiegato in tutti quei lavori dove lo spazio di manovra risulta ridotto.

È sicuramente un utensile molto versatile.

Sul mercato ne esistono al momento di due categorie: a filo ed a batteria.
Per quanto riguarda la tipologia a filo, questa la troviamo disponibile in diverse potenze ed ha il pregio di non avere problemi di autonomia. Questo è particolarmente utile in caso di lavori più gravosi. Inoltre, hanno un peso minore. Le potenze di questi modelli variano dai 250 ai 400 W, con pesi da 1,2 a 1,7 kg.
La versione a batteria, al contrario, permette sicuramente più libertà di movimento in qualsiasi contesto, senza impedimenti. Di contro, però, l’autonomia è più ridotta ed il peso è leggermente superiore. In questa versione, infatti, l’alimentazione è fornita da batterie dai 14,4 ai 18 Volt, con pesi, a seconda delle versioni, da 1,7 a 2 Kg.
Le prestazioni e la varietà di utilizzo sono le medesime per entrambe le tipologie di multiutensili: entrambi i modelli consentono di montare tutti gli utensili previsti dalla casa costruttrice e di compiere tutti i lavori per i quali sono predisposti. Sarà scelta dell’utilizzatore orientarsi sulla versione più consona al proprio metodo di lavoro.
Inoltre, tutti i modelli consentono di regolare gli utensili a 360°: così facendo si potrà lavorare in qualsiasi posizione.

Come funzionano i multiutensili?

I multiutensili lavorano grazie ad un alberino portautensile sul quale è possibile applicare una serie vastissima di accessori. Il montaggio di questi accessori è molto semplice e rapido: basterà aprire la leva di serraggio ed il perno che blocca l’accessorio sarà libero.  A questo punto non resta altro che posizionare sulla testa porta utensile l’accessorio necessario al lavoro da compiere ed, una volta reinserito il perno di bloccaggio, chiudere la leva di serraggio. L’attrezzo sarà quindi pronto all’uso, senza dover ricorrere a chiavi di servizio. Basterà azionare l’interruttore e, se necessario, regolare il numero di oscillazioni seguendo le indicazioni della casa costruttrice.
Gli accessori più utilizzati sono:

  • lame da taglio di varie misure e forme e con diverse dentellature per segare e tagliare svariati tipi di materiale;
  • platorelli con superficie aderente per mezzo di un velcro, forati o non, da abbinare ai relativi fogli abrasivi per levigare (ed al kit di aspirazione);
  • raspe di varie dimensioni per lavorazioni grossolane di stucchi, collanti o su legno e cemento;
  • spatole per rimuovere strati di vernice, residui di collante, moquette, collante per piastrelle e rivestimenti.

Alcuni suggerimenti

Per poter lavorare al meglio ed ottenere delle elevate prestazioni del multiutensile è opportuno seguire alcune semplici regole.
Innanzitutto è buona norma non esercitare un’eccessiva pressione, ma lasciare il tempo agli accessori utilizzati di compiere il proprio lavoro. In poche parole, non bisogna forzare l’attrezzo ma dare a questo il tempo di lavoro necessario.
Inoltre, nel corso dell’utilizzo di accessori da taglio è bene agire perfettamente perpendicolari al supporto o alla superficie su cui si sta lavorando. In caso contrario, i dischi o le lame che lavorano inclinati non avanzano in modo corretto e si consumano in maniera anomala.
E’ bene anche fare attenzione a non coprire le feritoie del motore: la mancata circolazione dell’aria provocherebbe un surriscaldamento dell’attrezzo, determinandone il malfunzionamento o la bruciatura.
E’ anche molto importante fare attenzione che gli accessori utilizzati siano in perfette condizioni. Questo è particolarmente importante soprattutto durante il taglio: accessori deformati o consumati possono rompersi causando contraccolpi e pericoli per l’operatore.
Infine, bisogna fare attenzione a pulire l’attrezzo in modo accurato al termine di ogni lavoro: soprattutto le feritoie del motore e le parti in movimento.