Quale letto scegliere per la cameretta dei bambini

64

La cameretta è un ambiente molto importante per i bambini dal momento che all’interno di questa stanza trascorrono la maggior parte del proprio tempo. Proprio per questo motivo, quindi, è estremamente importante fare molta attenzione alla scelta del giusto arredamento, dei materiali e dei complementi.
Qui di seguito vi proponiamo alcuni suggerimenti riguardo a dei mobili che sono estremamente importanti: i letti per bambini. Questi avranno bisogno del giusto spazio dal momento che all’interno di una cameretta il letto per bambino rappresenta uno spazio non solo fondamentale per il giusto e corretto riposo, ma anche un luogo versatile nel quale giocare, leggere e ascoltare la musica.

Come scegliere il letto dei bambini?

In linea generale i letti per bambini dovrebbero essere svincolati da altre strutture in modo che i bambini possano avere tutto lo spazio per muoversi senza avere condensati in poco spazio tutto il mobilio della propria cameretta.
Se il problema è lo spazio, vi sono diverse soluzioni per poter ovviare a questo problema, come l’utilizzo di letti a castello, letti a soppalco oppure letti estraibili.

Vediamo insieme alcune tipologie di letti per bambini tra cui poter scegliere in base allo spazio che si ha a disposizione.

Letto singolo

Spesso i genitori compiono l’errore di acquistare subito un letto singolo per bambino o un letto singolo per bambina di dimensioni standard nel momento in cui la culla o il lettino con le sbarre iniziano ad essere troppo piccoli. La scelta di per sé non è sbagliata dal momento che un letto singolo 180×90 va benissimo per i bambini. L’errore sta nel fatto che i letti singoli per bambini spesso sono troppo alti per i bambini più piccoli e rischiano di diventare una vera e propria barriera per loro che impedisce una salita ed una discesa indipendente.
Il nostro consiglio, quindi, è di scegliere un letto singolo che sia basso rispetto al pavimento in modo che il piccolo di casa sia in grado di salire e scendere autonomamente. L’altezza giusta dovrebbe essere intorno ai 30 cm (+ l’altezza del materasso). Così facendo il bambino avrà la possibilità di sedersi comodamente sul bordo del letto per poter giocare o leggere un libro senza la brutta sensazione dei piedi che ciondolano.

Letto a castello o a soppalco

Capita spesso che per motivi di spazio si sfrutti l’altezza acquistando un letto a castello o un letto a soppalco. Il vantaggio nell’acquisto di questo particolare mobilio è ovvio: sfruttando lo spazio verticale si recupera spazio in basso.
L’acquisto di letti a castello o letti a soppalco, dunque, permette senza dubbio di recuperare spazio ma è importante anche fare delle annotazioni a livello pratico.
Infatti, il bambino che dorme nel letto superiore sarà più difficile da accudire dall’adulto in caso di febbre o malanno, senza considerare poi il  rischio della caduta dalle scalette soprattutto nel caso in cui il piccolo non si senta bene o durante la notte. Inoltre, è bene considerare anche che cambiare le lenzuola nel letto sopraelevato non è affatto semplice.

Letti estraibili o a scomparsa

Un letto singolo con letto estraibile o un letto a scomparsa è una soluzione salva spazio che viene sempre più spesso utilizzata in caso di più figli al posto del letto a castello che abbiamo visto precedentemente. Anche questi probabilmente non sono molto pratici, soprattutto se si devono far scorrere sotto l’altro letto con le coperte disfatte o con i vestiti appoggiati sopra.
Allo stesso tempo, poi, sottrae anche intimità e viene meno l’idea della propria camera e del proprio letto come rifugio.
Si tratta in ogni modo di una buona soluzione soprattutto se i figli sono entrambi ancora piccoli e se non si ha molto spazio a disposizione.