I robot domestici presenti ormai da anni nei film e telefilm di fantascienza non sono più il sogno di uno scrittore visionario, ma ormai sono una vera e propria realtà.

Negli ultimi anni i recenti sviluppi tecnologici hanno permesso la creazione di robot umanoidi domestici efficienti, che seppur non sono ancora in grado di competere con gli esemplari visti nelle pellicole hollywoodiane, sono estremamente avanzati.
Vediamo nel dettaglio alcuni modelli di robot umanoidi domestici attualmente in commercio.

Alpha 1 Pro

Uno dei migliori robot umanoidi domestici è senza dubbio Alpha 1 Pro. Questo è stato realizzato dalla società cinese UBTech. Si tratta di un piccolo robottino costruito con una scocca in alluminio, ABS e PC. Vanta un sistema d’illuminazione a LED, dispone di una batteria ricaricabile con una durata di circa un’ora, pesa poco meno di 2 chili ed ha un’altezza di 40 cm.
Si tratta di un robot intelligente in grado di apprendere nel tempo ed è stato progettato appositamente per lo svago e il divertimento. Infatti, Alpha 1 Pro è in grado di ballare, di riprodurre musica e di interagire con le persone, sin particolar modo con i bambini.
Insieme a questo robot, la società mette a disposizione anche un’app per i dispositivi mobili, con la quale effettuare alcune impostazioni e personalizzare il comportamento del robot stesso. All’interno ha una memoria di 32GB, oltre a un sistema di connessione bluetooth dual-mode e uno speaker mono da 3W.
Per quanto riguarda i prezzi dei robot domestici, questo è piuttosto elevato se si tiene conto delle sue caratteristiche. Infatti, lo si può trovare in vendita su Amazon con un prezzo di 558 euro circa. Alpha 1 Pro è compatibile con dispositivi Android e iOS, non è estremamente complesso da programmare e consente ampi spazi di manovra, qualora si possedessero capacità informatiche.
E’ possibile affermare che questo robot umaniode rappresenta senza dubbio una delle prime generazioni, ma sicuramente nei prossimi anni saranno disponibili esemplari simili di robot domestici del futuro a prezzi inferiori.

iCub

Anche l’Italia sta partecipando alla creazione dei primi robot umanoidi domestici.
Al momento, uno dei più riusciti e conosciuti è senza dubbio iCub, divenuto famoso per la sua partecipazione a Italian’s Got Talent.
Nel corso della sua esibizione, iCub è riuscito a far ridere il pubblico presente in sala con il suo umorismo sagace, senza dimenticare la sua elevata intelligenza, compresa una notevole abilità nell’elaborare calcoli complessi in pochi istanti.
iCub è un nato grazie ad un progetto sponsorizzato dall’Unione Europea, gestito dall’Istituto Italiano di Tecnologia, IIT. Questo piccolo dispositivo è in grado di muoversi in maniera piuttosto fluida grazie a 53 minuscoli motori che azionano la gambe e le braccia, permettendogli un’ampia gamma di movimenti. In questo caso, però, si tratta di robot domestici del futuro che non si possono acquistare online, ma si possono ottenere soltanto entrando in contatto con l’IIT.

R1, il fratello di iCub presto in vendita in Italia

Dalla tecnologia che ha portato allo sviluppo di iCub è nato anche R1, uno dei robot domestici umanoidi di ultima generazione, anch’esso italiano. Si tratta di una macchina che ha le sembianze di un bambino vero, con tratti dolci e forme arrotondate, i quali ispirano indubbiamente una certa simpatia. R1 è in grado di rispondere alle domande, proporre giochi ai bambini, tenere compagnia, intrattenere e prendere piccoli oggetti.
Esso è dotato di 26 motori che gli consentono una discreta mobilità del corpo, con un display a LED dove viene mostrata l’espressione del robot, la quale può cambiare a seconda della situazione.
Per quanto riguarda le misure ha un’altezza di circa 130 cm, un peso di 50 Kg e una struttura in carbonio, plastica e metallo, con batterie ricaricabili che consentono una buona autonomia. Per il momento non è ancora in vendita dunque non si è a conoscenza dei prezzi di questi robot domestici. Tuttavia dovrebbe essere disponibile a breve.

Lynx

Un altro robot domestico apparso recentemente in commercio è Lynx, il quale dispone al suo interno dell’integrazione con Alexa di Amazon, l’assistente vocale che comanda tutti i dispositivi collegati alla rete, come luci, Smart TV ed elettrodomestici digitali.
Anche Lynx è una creazione della società cinese UBTech, un colosso del settore, la quale ha messo in vendita questi robot domestici con prezzi che si aggirano intorno agli 800 dollari negli Stati Uniti.
Il suo funzionamento prevede il collegamento con un app gratuita open source, scaricabile gratuitamente su Google Play Store o App Store. Lynx è in grado di muoversi, parlare e rispondere alle domande. Inoltre, come abbiamo precedentemente accennato, interagisce con Alexa, quindi vanta tutte le funzionalità tipiche di sistemi come Google Home. Tramite una serie di sensori intelligenti reagisce al contatto umano, causando un cambiamento dell’espressione e dei movimenti.
Nella parte frontale questi robot umaniodi domestici presentano una camera da 1080 pixel, con sistema di rilevamento facciale, per riconoscere i volti delle persone della famiglia. Nella testa dispone di speaker e microfoni, dunque non bisogna urlare per parlare con questo robot. Lynx può collegarsi con la connessione Wi-Fi, ha una memoria di 16GB, un peso di 2,2 Kg, un’altezza di 43 cm e una batteria da 2,7Ah.

Pepper

Un robot domestico estremamente socievole è Pepper, una macchina umanoide sviluppata dalla società SoftBank Robotics ed utilizzata principalmente negli ospedali per stimolare il recupero dei pazienti pediatrici. Questo robot è in grado di riconoscere i volti, alcune emozioni base degli essere umani ed interagire con le persone, attraverso una conversazione simpatica ed a tratti brillante.
Attualmente i robot domestici Pepper sono disponibili soltanto per usi educativi, all’interno degli istituti scolastici ed appunto degli ospedali. Ne sono presenti circa 2.000 esemplari presenti in tutto il mondo. L’unico Paese in cui può essere acquistato anche dai privati è il Giappone, ad un prezzo di circa 1.500 euro.
Questo robot dispone di 20 gradi di libertà, per garantire movimenti espressivi e naturali, può parlare 15 lingue differenti tra cui inglese, italiano, francese e tedesco, è dotato di sensori intelligenti e microfoni incorporati, oltre a camere in 2D e in 3D.
Per quanto riguarda le sue caratteristiche tecniche, questi robot umaniodi domestici sono altri circa 120 cm per 28 Kg di peso ed hanno un’autonomia elevatissima di quasi 14 ore, grazie ad un sistema di batterie agli ioni di litio di ultima generazione.
Pepper prevede l’utilizzo di software specifici progettati dalla società IBM, che vengono offerti in comodato d’uso da SoftBank Robotics a un prezzo variabile, a seconda degli usi. Il robot può essere programmato anche da dispositivi mobili, attraverso l’app di controllo compatibile con Android e iOS.
Pepper è considerato attualmente uno dei migliori robot umanoidi domestici, un vero e proprio maggiordomo che può interagire con tutti i dispositivi presenti in casa. Questo rappresenta un punto di partenza importante verso i robot domestici del futuro. Inoltre vanta un eccellente sistema di entertainment, che lo rende un robot perfetto con i bambini.

Zenbo Junior

Zenbo Junior è un robot domestico realizzato dalla società Asus. Si tratta di un simpatico amico domestico caratterizzato da un piccolo corpo dalla forma arrotondata, con una testa munita di visore e camera ad alta risoluzione. È dotato di tecnologie avanzate che le rendono simile a un sistema di voice assistant. Infatti, questo robot è in grado di riconoscere i comandi vocali e risponde prontamente ai suggerimenti delle persone.
Dispone di sensori moderni e di un sistema di intelligenza artificiale, che lo rendono sempre più esperto ed efficiente nel corso del tempo. E’ ovviamente in grado di muoversi, seguire le linee e spostare piccoli oggetti, aggirando gli ostacoli ed evitando di cadere da superfici elevate come tavoli e ripiani. Inoltre, è in grado di parlare varie lingue, di ascoltare i suoi interlocutori, riconoscere i volti e pensare.

Anche in questo caso, come nel precedente, Zenbo Junior viene impiegato soprattutto nelle scuole per fini educativi, come integrazione all’apprendimento e supporto per gli insegnanti. Il robot è completamente connesso, quindi può comunicare con gli altri dispositivi tramite connessione Wi-Fi o bluetooth, attivando e disattivando le luci, le persiane elettriche oppure la lavatrice digitale.
Sul sito ufficiale della Asus è possibile richiedere Zenbo in pre-ordine: i prezzi di questi robot domestici si aggirano sui 550 euro.