cosa vedere ad atene

Tutto è iniziato qua: arte, filosofia, politica e democrazia. Soprattutto democrazia.
Ecco perché visitare la città di Atene è quasi un obbligo morale. Ma cosa vedere in questa antica quanto bella città? Scopriamolo insieme.

L’Acropoli di Atene

L’Acropoli è sicuramente la prima cosa che tutti i turisti visitano dopo essere arrivati in città. Dichiarata patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1987, si tratta del più grande complesso architettonico dell’antica Grecia e che, nonostante le vicissitudini occorse nei è arrivato fino ai giorni nostri. Questa è in grado di regalare ai visitatori provenienti da tutto il mondo un’esperienza assolutamente indimenticabile.
Dell’Acropoli fanno parte il Partenone e molti altri monumenti tra i quali PropileiEretteo ed il tempio di Atena Nike, tutti situati su di una rocca a 156 metri sul livello del mare.
La visione sul far della sera di questo complesso di edifici è particolarmente suggestiva, quando tutto è come infiammato dai colori del tramonto.

L’Agorà

Situata ai piedi dell’Acropoli c’è l’Agorà, un’area di circa 12 ettari che è stata il cuore politico, amministrativo e sociale di Atene nel corso di tutta l’antichità.
Per millenni questo luogo è stato teatro di dibattiti politici, rappresaglie ma anche famose condanne a morte come quella di Socrate.
Nei primi anni ’30 del ‘900 questo luogo è stato oggetto di lavori di recupero e restauro dei monumenti presenti tra i quali il Tempio di Efesto.

Piazza Syntagma

Un’altra cosa da vedere ad Atene è senz’altro Piazza Syntagma, cuore della città moderna.
Qui vi sono il Palazzo del Parlamento e la tomba del Milite Ignoto, vigilata senza sosta dagli Evzones, le guardie greche che ogni giorno danno luogo allo spettacolare cambio della guardia.
Negli ultimi anni questa piazza è stata il centro delle tensioni politiche e sociali che stanno attraversando la città e tutta la Grecia. Qui si concentrano la maggior parte delle manifestazioni sindacali e politiche.

La Plaka

Si tratta di uno dei quartieri più antichi e caratteristici della città ed è qui che si concentra la maggior parte della movida ateniese: ristoranti, bar, taverne, negozi di souvenirs, buon cibo e, ovviamente, visita ad alcuni dei monumenti principali della città. In questa zona vi sono le due chiese bizantine di San Nicola Rangabas e San Nicodemo, ma anche il Museo di arte folkloristica greca che custodisce costumi tradizionali, ricami, ceramiche ed altri utensili tipici.

I Musei

I Musei principali di Atene sono due: il museo archeologico nazionale ed il museo bizantino e cristiano.
Il primo è sicuramente una tappa imperdibile di una visita ad Atene. Si tratta del più grande museo di tutta la Grecia, ed uno dei più importanti al mondo. Qui si trova una quantità enorme di sculture, vasi, statue e altri reperti che vanno dal periodo miceneo a quello romano. Tra i reperti più importanti vi sono la maschera funebre di Agamennone, il bronzo di Poseidone, il fantino di Artimissio e la testa di Zeus.
Per quanto riguarda il museo bizantino e cristiano, qui vi sono icone, affreschi, manoscritti, ceramiche, tessuti, dipinti e mosaici che rappresentano una delle collezioni d’arte bizantina più importanti al mondo. Sicuramente una tappa imperdibile per gli appassionati d’arte sacra, e non solo.

Le spiagge

Atene è sì una città di cultura, storia, arte, musei e monumenti, ma è anche una città circondata dal mare e, quindi, da spiagge.
Vi sono ben 20 chilometri di litorale facilmente raggiungibile in auto o con i mezzi pubblici. La più popolare delle spiegge è Nea Falirou, adiacente alla parte vecchia del porto.
Molto affollate anche le spiagge di Ellinikò e Glyfada che però, a differenza di Nea Falirou, hanno conosciuto uno sviluppo turistico maggiore anche se non sempre di qualità eccelsa. Decoro e servizi migliorano decisamente ad Alimos, appena 8 chilometri dal centro cittadino, e continuano a migliorare nel distretto di Vouliagmeni. Anche le spiagge di Varkiza e Sounio meritano decisamente una visita: qui lo scenario è quello tipico della vacanza associata alla Grecia con relax, spiagge bianche e mare color smeraldo.

Cosa vedere ad Atene coi bambini

Viaggiare con i bambini non è sempre semplice, soprattutto se si ha intenzione di visitare una città ricca di storia, musei e monumenti com’è appunto Atene.
Oltre a trasformare la salita sull’Acropoli in una sorta di gara si può decidere di portare i piccoli ai Giardini nazionali di Piazza Syntagma tra una visita e l’altra, una comoda soluzione centrale.
In alternativa c’è il Parco Zoologico nelle vicinanze dell’aeroporto o, meglio ancora, l’Allou Fun Park al Pireo, il parco divertimento per bambini.
La cosa importante è comunque concedere qualcosa ai propri figli, in modo da riuscire a coinvolgerli, poi, anche in attività più culturali.