Qui di seguito vi proponiamo alcuni rimedi naturali su come togliere i calli dai piedi lasciandoli morbidi e togliendovi il dolore che ne deriva.
Innanzitutto, però, partiamo dal principio cercando di capire cosa sono i calli e da cosa sono causati.

Cosa sono i calli?

La risposta, in realtà, è molto semplice: i calli non sono altro che la pelle dei piedi (e in alcuni casi delle mani) che si indurisce e provoca prima un fastidio e poi un dolore vero e proprio.

Da che cosa dipendono?

I calli ai piedi possono avere cause diverse. Un callo ad un piede può essere dovuto ad una cattiva idratazione dell’organismo, all’uso di scarpe sbagliate ( magari queste sono troppo strette e non adatte alla forma del piede), a deformazioni naturali della struttura dei piedi. Poi ci sono i calli ai piede che insorgono come effetto collaterale di alcune patologie, innanzitutto il diabete ma anche i disturbi più gravi nella circolazione cardiovascolare.

Come togliere i calli ai piedi in modo naturale?

Come prima cosa occorrerebbe fare una buona prevenzione per evitare che si sviluppino. Questa consiste nel fare respirare spesso i piedi, e non lasciarli sempre chiusi nelle calzature, specie d’inverno. Inoltre, cercate la sera prima di addormentarvi, o anche la mattina presto, di fare un piccolo massaggio alle dita dei piedi e di allontanarle una dall’altra. Infine, curate scarpe e calzini giusti e ogni tanto procedete ad una buona pedicure.

Dopo aver considerato come poter prevenire l’insorgere dei calli ai piedi, vediamo invece quali sono i rimedi naturale su come togliere i calli in modo da liberarci dal fastidio e dal dolore che questi causano.

Rimedi naturali su come togliere i calli ai piedi

  • Acqua calda per ammorbidire la pelle. Come prima cosa, per ammorbidire un callo al piede, immergete il piede in una bacinella di acqua calda per 15 minuti. Al termine, passatelo con una limetta apposita per ridurre lo spessore. Ancora meglio se nella bacinella di acqua calda inserite del bicarbonato di sodio, dove lasciate i vostri piedi per 10 minuti, prima di sfregarli con la pietra pomice e poi risciacquarli.
  • L’impacco con aglio. Una fettina di aglio applicata sul callo, fermata da una garza e mantenuta tutta la notte, ripetendo il trattamento per alcuni giorni consecutivi, assicura l’ammorbidimento e rende possibile asportare il callo senza tagli. Anche la cipolla è molto efficace, grazie alle sue proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie.
  • Olio di oliva per togliere dolore e infiammazione. Se è infiammato e molto dolente, per sfiammarlo coprite il callo con una fettina di pomodoro, fissata con una garza, da tenere tutta la notte, oppure fate ripetuti massaggi con olio di oliva tiepido.
  • Il limone aiuta a prevenirli. Se il callo al piede non si è ancora completamente formato ma un ispessimento della pelle ne fa sospettare l’insorgenza, applicate sulla parte, per alcune notti consecutive, una fetta di limone dello spessore di mezzo centimetro, fermandola con della garza. Aiuta a farlo regredire.
  • Acqua calda e camomilla per farli sparire. A scopo preventivo, una volta alla settimana fate un pediluvio in acqua calda, in cui avrete precedentemente immerso alcune bustine di camomilla (o in acqua e fiocchi d’avena, o ancora in un infuso fatto con tre foglie di edera macerate in aceto per 12 ore).