Le cosiddette Soft Skills, o competenze trasversali, aumentano la versatilità di un candidato e sono applicabili a un’ampia gamma di settori. Comunicazione, cordialità e competenza sociale sono solo alcuni esempi. Lavorando sullo sviluppo delle Soft Skills potrete risultare più interessanti per i potenziali datori di lavoro, indipendentemente dal settore in cui si desiderate lavorare.

Cosa sono le Soft Skills

Precisione, resistenza allo stress, problem solving. Queste sono solo alcune delle tanto ricercate e richiesto Soft Skills. Si tratta di competenze trasversali che è necessario avere per riuscire ad affrontare con successo il mondo del lavoro.
Le competenze di efficacia personale sviluppano doti come la creatività e l’equilibrio, fattori fondamentali in ambito lavorativo e necessarie per la risoluzione di problemi anche in caso di mansioni statiche.
Invece, le competenze in ambito relazionale accrescono la capacità di lavorare in gruppo e di cooperare per il raggiungimento degli obiettivi. Lo sviluppo delle Soft Skills di questo gruppo permettono di gestire lo stress causato da relazioni disfunzionali e di adottare comportamenti adeguati a norme e valori condivisi.
Un altro aspetto importante è la capacità di prendere decisioni e di negoziare, che migliora grazie allo sviluppo di flessibilità, ascolto empatico e distacco razionale.
Infine, vi sono le competenze orientate alla realizzazione di sé che fanno riferimento alla capacità di valutazione, da cui deriva la selezione, la corretta gestione e la valorizzazione delle informazioni.

Tra le Soft Skills possiamo elencare:

  • Autonomia
  • Fiducia in se stessi
  • Flessibilità/Adattabilità
  • Resistenza allo stress
  • Capacità di pianificare e organizzare
  • Precisione/Attenzione ai dettagli
  • Apprendere in maniera continuativa
  • Conseguire obiettivi
  • Gestire le informazioni
  • Avere spirito di iniziativa
  • Capacità comunicativa
  • Team work
  • Problem solving
  • Leadership

Soft Skills e Hard Skills

Che differenze ci sono tra le Soft Skills e le Hard Skills?
Al contrario delle prime le Hard Skills possono essere valutate rapidamente e sono indispensabili per qualificare un futuro collaboratore e la sua capacità di ottenere un posto.
Infatti, quando si parla di Hard Skills si fa riferimento ad un set di competenze tecniche, acquisibili facilmente sui banchi di scuola o in qualche corso di perfezionamento, nonché sul posto di lavoro. Le Hard Skills sono facilmente quantificabili e nel curriculum vitae, in genere, vengono inserite dopo le esperienze formative. Si tratta principalmente di:

  • conoscenza di una o più lingue straniere;
  • uso di programmi e pacchetti informatici;
  • attestati relativi ai corsi di formazione frequentati;
  • utilizzo di specifici macchinari e strumenti utili alla produzione.