Acquistare un forno ad incasso non è semplice dal momento che in commercio ne esistono diversi modelli, ognuno con le sue funzionalità.
Dunque, è importante capire le proprie esigenze in modo da poter scegliere il modello più adatto. Infatti, nello scegliere il forno da incasso è importante tener conto di diversi fattori: bisogna decidere il budget, la classe del prodotto ed altre caratteristiche che ci consentono di utilizzare il forno al massimo delle potenzialità.

Forno da incasso a gas o elettrico?

Un tempo esistevano solo forni da incasso a gas, con poche funzioni. Oggi, invece, oltre ai più tradizionali forni a gas, ormai davvero poco utilizzati, la maggior parte dei forni da che si trovano in commercio sono elettrici, dotati di tante funzioni diverse, con svariate opzioni di cottura, da scegliere in base al tipo di pietanza che si vuole realizzare.

Forno da incasso a gas

Il forno da incasso a gas funziona grazie alla presenza di un bruciatore posizionato nella parte bassa, il quale trasmette il calore generato distribuendolo nella camera di combustione. La sua diffusione avviene prima per irraggiamento e le parti superficiali dei cibi vengono esposte ai raggi caldi del forno; successivamente il calore si diffonde per convezione, grazie si moti convettivi d’aria calda che circolano attorno ai cibi.

Un forno da incasso a gas, subito dopo la sua accensione, funziona al massimo fino a che non viene raggiunta la temperatura desiderata, in seguito si attesta su una temperatura minima, mantenendola costante per tutto il tempo necessario a terminare la cottura.

Ma quali sono i vantaggi di un forno da incasso a gas rispetto ad uno elettrico? Come prima cosa il costo, generalmente inferiore rispetto a quello necessario per acquistare un modello elettrico ed anche per ciò che concerne i consumi in esercizio con le cucine a gas si risparmia decisamente di più.

Forno da incasso elettrico

Il forno da incasso elettrico è quello che maggiormente si trova sul mercato. Questo tipo di elettrodomestici sono dotati di due resistenze, una posizionata in alto ed una in basso, che di fatto servono per cuocere e nella parte superiore si trova anche un grill, che serve per dorare la cottura ed ottenere quella crosticina croccante ed appetitosa sulla superficie dei cibi. E’ possibile selezionare anche separatamente questi due elementi, a seconda della cottura desiderata.

Un forno da incasso elettrico consente effettivamente di realizzare diversi tipi di cottura. Le modalità principali sono tre: statica, ventilata e con grill, ma poi a queste possono aggiungersene molte altre ed in base alle proprie esigenze e necessità.

Quando si impiega il forno con funzione statica il calore al suo interno viene diffuso per convezione naturale per mezzo di due resistenze, una posizionata in alto ed una in basso che funzionano contemporaneamente; si tratta di un tipo di cottura ideale per i piatti tradizionali, in particolar modo carne ed arrosti.
Quando invece si sceglie di optare per una cottura con forno da incasso ventilato, in aggiunta alla sola resistenza inferiore, oppure con entrambe, entrerà in funzione anche la ventola. Con l’utilizzo dell’opzione del forno da incasso ventilato si otterrà così una cottura più delicata, particolarmente indicata per gli impasti lievitati e per i dolci.
Nel momento in cui si attiva la funzione grill, una serpentina, posizionata al di sopra della resistenza nella parte superiore del vano del forno, si riscalda raggiungendo temperature molto elevate che permettono di asciugare i cibi più umidi e gratinare le pietanze ottenendo quella gustosa crosticina sulla superficie.